Città della Pieve

Pagamento IMU e TASI, tutto quello che c'è da sapere. Ufficio tributi accoglie i contribuenti

Pubblicata il 01/12/2015

Si comunica che L’Ufficio Tributi sarà a disposizione dei contribuenti  nei giorni 5, 7, 9, 10, 11, 12 e 14 dicembre dalle ore  9,00 alle ore 13,00 per la predisposizione dei modelli di pagamento IMU e TASI. Questo quanto stabilito all’interno degli obiettivi che la giunta comunale ha concordato con l’area Economico Finanziaria per l’anno 2015. Insieme all’Ufficio Relazione al Pubblico anche questa iniziativa è volta a semplificare e agevolare il rapporto del cittadino con l’amministrativa comunale.
Imposte Comunali
Riepilogo e comunicazione prossime scadenze
 
Il 16 dicembre scade il termine per il pagamento delle rate a saldo per le Imposte Comunali IMU e TASI.
 
Per facilitare il pagamento di quanto dovuto si ricorda a tutti i contribuenti cittadini quanto segue:
 
IMU:
Le scadenze per il pagamento dell’IMU sono stabilite a livello nazionale dal Decreto Legislativo n. 23/2011 e sono fissate per il 16 Giugno e 16 Dicembre di ogni anno.
TASI:
Il versamento della TASI è in autoliquidazione, quindi il Comune non invierà alcun avviso per il pagamento del tributo ma sarà lo stesso contribuente che dovrà provvedere al calcolo del dovuto. Il presupposto impositivo è il possesso o la detenzione a qualsiasi titolo di fabbricati, comprese le abitazioni principali e aree fabbricabili. Sono esclusi i terreni agricoli.
Nel caso in cui l’unità immobiliare sia occupata da un soggetto diverso dal proprietario, l’occupante è tenuto a versare la TASI nella misura del 25% del dovuto e il proprietario nella misura del 75%.
Le scadenze sono stabilite nel 16 giugno e 16 dicembre 2015.
 
Base imponibile: la base imponibile è la stessa prevista per l’applicazione dell’IMU. È necessario quindi conoscere la rendita catastale dei propri fabbricati o i valori delle proprie Aree Fabbricabili al fine del calcolo del dovuto.
 
Riduzioni e Agevolazioni TASI:è prevista una riduzione per le abitazioni principali di 30,00 €uro per figlio con età inferiore a 26 anni per gli ISEE inferiori a 15.000,00 Euro.
 
Aliquota agevolata IMU per abitazioni concesse in uso gratuito: con il bilancio di previsione 2015 è stata approvata una aliquota agevolata per le abitazioni cedute in uso gratuito ai parenti in linea retta fino al primo grado (genitori e figli) valida per un solo immobile. La fruizione di tale  beneficio andrà obbligatoriamente dichiarata, con apposito modello predisposto dal comune, entro il mese di giugno 2016 (termine di scadenza per la presentazione della dichiarazione per l’anno 2015). 
 
RIEPILOGO ALIQUOTE, CODICI TRIBUTI F24
  Imposta Municipale propria I.M.U. Tributo Servizi Indivisibili T.A.S.I.
Tipologia immobile Aliquota Codice F24 Comune Codice F24 Stato Aliquota Codice F24
Abitazione principale e pertinenze ESCLUSE 1,90 ‰ 3958
Abitazione principale (A/1-A/8-A/9) 4,30 ‰ 3912 - 1,90 ‰ 3958
Abitazione ceduta uso gratuito 7,80 ‰ 3918 - 1,90 ‰ 3961
Aree fabbricabili 8,50 ‰ 3916 - 1,90 ‰ 3960
Altri fabbricati 8,50 ‰ 3918 - 1,90 ‰ 3961
Immobili uso produttivo gruppo D 8,50 ‰ 3930 3925 1,90 ‰ 3961
Fabbricati rurali strumentali ESENTI 1,00 ‰ 3959
 
L’Ufficio Tributi sarà a disposizione dei contribuenti  nei giorni 5, 7, 9, 10, 11, 12 e 14 dicembre dalle ore  9,00 alle ore 13,00, per la predisposizione dei modelli di pagamento IMU e TASI.
 
Sul sito internet del Comune è possibile, mediante un calcolatore già impostato, conoscendo la propria rendita catastale, calcolare e stampare i modelli di pagamento. Se alla scadenza fissata non si è provveduto al pagamento sarà possibile farlo anche nei giorni seguenti con una piccola sanzione mediante il calcolo del ravvedimento operoso. Gli uffici comunali rimangono comunque a disposizione per qualsiasi informazione.
 
 

Facebook Google+ Twitter